Viaggia INPSieme

Scopri tutte le nostre destinazioni per un' estate INPSieme!

Richiedi il catalogo

Borsa di studio per viaggio all’estero INPS: come funziona INPSieme?

Informazioni e dettagli sulla borsa di studio per viaggio all’estero INPS

Studiare all'estero è certamente la scelta giusta per poter imparare una lingua, dall'inglese al francese al tedesco allo spagnolo: lo studio all'estero consente di immergersi non solo in un contesto internazionale, ma anche di poter conoscere il paese e la cultura d'origine e di migliorare anche una lingua che già si conosce. Ma studiare all'estero prevede dei costi anche piuttosto alti: ci sono per a disposizione le borse di studio che vengono erogate agli studenti più meritevoli andando a contribuire, parzialmente o totalmente, alle quote necessarie per il viaggio. La borsa di studio per viaggio all'estero rappresenta un'ottima opportunità per i ragazzi per poter migliorare la propria lingua e garantire una migliore formazione utile anche per il loro futuro professionale.

Come funziona una borsa di studio?

Ma che cos'è e come funziona esattamente una borsa di studio? Si tratta in effetti di un supporto, un aiuto economico che viene riservato agli studenti, in genere universitari, agli assegnisti di ricerca, ma anche agli studenti delle scuole superiori. Le borse di studio possono essere erogate dalla regione, dall'università, ma anche da altri istituti come ad esempio l'Inps, ma sempre in base a una serie di regole prestabilite. In ogni caso le borse di studio consentono gli studenti di poter usufruire di un aiuto di carattere economico purché si sia in possesso di determinati requisiti per accedere al bando di concorso che andrà poi a stilare la graduatoria degli studenti vincitori. Per ottenere una borsa di studio naturalmente è importante partecipare a un bando rispettando le precise modalità che vengono richieste dall'ente erogatore delle borse di studio. Generalmente la borsa di studio richiedere due requisiti, vale a dire un rendimento scolastico meritevole e un reddito personale medio-basso. Ma è anche vero che i requisiti possono variare in base all'ente erogatore. Ci sono ad esempio le borse di studio messe a disposizione dalle singole regioni e possono essere richieste da qualsiasi studente universitario che risiede in quella regione sulla base del merito e del reddito per poter stilare una graduatoria. Le borse di studio dell'università di fatto rappresentano un aiuto economico per gli studenti fuori sede che si spostano dalla propria città d'origine. E per quanto riguarda lo studio all'estero? Per gli studenti che vogliano studiare all'estero e che vogliano trasferirsi in un altro paese per imparare la lingua ci sono le borse di studio messe a disposizione dallo Stato italiano, ma è anche vero che esistono delle borse di studio che consentono di studiare all'estero con dei soggiorni - studio della durata di due settimane. Anche l'INPS mette a disposizione diverse borse di studio per gli studenti, aiuti economici per studenti orfani e per gli studenti figli di pensionati della pubblica amministrazione erogate tramite aiuti anche per gli studenti della scuola media o della scuola superiore. La borsa di studio inps estero consiste in un contributo di carattere economico a copertura della quota soggiorno della durata di due settimane all'estero, in Europa o anche in altri Paesi. Anche in questo caso i candidati dovranno dimostrare di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti e verificare di essere i vincitori della borsa di studio in graduatoria.

Estate INPSieme 2022: requisiti e partecipazione

Ma come funziona Estate INPSieme: quali sono i requisiti per la partecipazione? Il bando INPS per viaggi estate è rivolto come di consueto ai dipendenti statali per poter richiedere contributi che coprano la quota di soggiorni estivi e di vacanze studio per ragazzi e ragazze delle scuole superiori. Il Bando Estate Inpsieme consente ai ragazzi vincitori della borsa di studio di poter perfezionare una lingua a scelta fra inglese, francese, spagnolo, in un contesto internazionale grazie a una vacanza studio della durata di due settimane. Per partecipare alle opportunità rivolte a Estate INPSieme è necessario però essere in possesso di determinati requisiti: è necessario essere figli, orfani e equiparati di dipendenti pubblici, o pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Fondo ex IPOST o alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (ex Fondo Credito). In palio ci sono a disposizione 20.348 contributi per i soggiorni all'estero con la possibilità di poter ricevere un massimo di 2.000 euro per le vacanze studio all'estero della durata di due settimane. È inoltre importante essere in possesso di altri requisiti, in particolare avere una media scolastica alta e meritevole, presentare l'ISEE del nucleo familiare, aver già più o meno partecipato allo stesso bando INPS. È necessario visitare l'home page del sito INPS, inserendo nel motore di ricerca le parole "Estate INPSieme" e poi effettuare l'accesso al servizio per consultare il modulo di domanda che presenterà già tutti i dati del richiedente, dall'indirizzo mail ai contatti telefonici registrati su MyInps. È necessario presentare la domanda allegando l'ISEE richiesto e la media dei voti dello studente dello scorso anno scolastico e poi attendere la pubblicazione della graduatoria per selezionare il pacchetto scelto sito o dal catalogo inps online per scegliere il proprio viaggio all'estero, in paesi europei ed extraeuropei.

Prenotazione e partenze

Scopriamo ulteriori informazioni e dettagli sulla borsa di studio per viaggio all'estero INPS. Se in possesso dei requisiti richiesti, è possibile presentare la domanda: a quel punto sarà poi necessario attendere la graduatoria stilata e poi effettuare la prenotazione del viaggio la destinazione prescelta. La borsa di studio viaggio all'estero erogata dall'INPS consente infatti di poter usufruire di una copertura, per un massimo di 2.000 euro per le vacanze studio all'estero. È possibile scegliere diverse destinazioni in base alle scuole e ai tour operator collegati all'INPS optando per diverse destinazioni europee, dall'Inghilterra alla Spagna, alla Germania, alla Francia a Malta ad esempio oppure all'estero, spaziando dagli Stati Uniti al Messico, da Cuba a Dubai fino al Canada. Ovviamente la scelta deve essere effettuata in base al tipo di lingua che si voglia studiare e perfezionare, dall'inglese al francese, dal tedesco allo spagnolo. I soggiorni all'estero, destinati ai ragazzi della scuola secondaria, hanno la durata di due settimane: si tratta di soggiorni studio in cui i ragazzi potranno studiare per due settimane in un ambiente internazionale e giovane alternando allo studio il divertimento e le escursioni e immergendosi giorno dopo giorno nella cultura e nel Paese ospitante. Le quote pacchetti comprendono non solo il soggiorno, ma anche i corsi intensivi di lingua e le gite organizzate oltre al viaggio di andata e ritorno. Nel momento della prenotazione è anche importante inserire la data di partenza: i soggiorni studio vengono distribuiti nei mesi estivi, in un lasso di tempo che va da giugno ad agosto generalmente, anche se naturalmente le date dipendono dal tipo di scuola e anche dalla destinazione stessa prescelta.

Le altre borse di studio INPS 2022 per viaggi esteri

Non solo Estate INPSieme 2023 però perché esistono anche altre borse di studio per viaggio all'estero che vengono erogate dall'Inps. In particolare, l'alternativa a Estate INPSieme 2023, la borsa di studio per il viaggio all'estero, è il programma Itaca: si tratta anche in questo caso di borse di studio finalizzate a soggiorni scolastici all'estero in favore dei figli, o orfani ed equiparati, dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione che siano iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali o dei pensionati utenti della gestione dipendenti pubblici. Il Programma ITACA è un bando di concorso rivolto agli studenti della scuola secondaria di secondo grado per offrire la frequenza di una parte o dell'intero anno scolastico in una realtà internazionale, per favorire l'apprendimento della lingua, la crescita umana in un contesto sociale e culturale. Il bando prevede l'assegnazione di borse di studio a totale o parziale copertura del costo di un soggiorno scolastico all'estero per i ragazzi in possesso dei requisiti richiesti. Le borse di studio offerte possono finanziare in parte o del tutto uno scambio culturale in Europa o in diverse destinazioni Extra Europee. Naturalmente il finanziamento viene erogato anche in base al proprio reddito ISEE e in base alla media scolastica secondo quanto stabilito nel bando ITACA INPS.